Ufficio

aquila-e-priscilla

Compito Famiglia e Presbitero

Gli Sposi Aquila e Priscilla e Paolo Apostolo ciascuno, nel proprio stato di vita, sperimentano la via del Signore: una via che si chiama per tutti Amore.Il matrimonio e il Celibato per il Regno dei cieli sono due strade per rispondere all’unico Amore dello Sposo.
Due realtà che incarnano, rendono visibile l’amore che Cristo ha per la sua Chiesa.
Chi si sposa deve sapere che il suo amore per l’altro/a è divino; chi si rende disponibile ad essere scelto per il celibato per il Regno deve sapere che il suo è un amore che coinvolge tutta la sua umanità. Sacerdote e famiglia sono fatti l’uno per l’altro: hanno la medesima paternità e la medesima maternità, hanno gli stessi impegni di fedeltà, fecondità, unità e condividono la medesima missione nella edificazione della Chiesa.
Sono chiamati ad essere testimone dell’amore sponsale di Cristo negli ambienti e con le persone con cui sono chiamati a vivere, in quelle relazioni capaci di donare e di “generare” vita, così che ognuno possa fare l’esperienza dell’essere amati, dell’incontro con il Signore.

Struttura dell’ufficio

Responsabile diocesano
don Quirino Faienza

Consulta

Vicaria Nord-Ovest:
coniugi       Maria Confalone – Leonardo Gentile
Vicaria Centrale
coniugi       Lucia Rizzi – Matteo Fiore

Vicaria Nord Est

       coniugi       Sandra di Fiore – Giuseppe Gaggiano

Scopo dell’Ufficio

Scopo dell’Ufficio nazionale per la pastorale della famiglia è il supporto alla pastorale familiare delle diocesi, in attuazione del Direttorio di pastorale familiare per la Chiesa in Italia (1993) e tenendo presente la famiglia non solo come problema ma come risorsa preziosa:

  • per lo sviluppo della persona: “il luogo primario della «umanizzazione» della persona e della società” (Christifideles laici)
  • per il vero ben-essere della società: la famiglia è la “cellula fondamentale della società”
  • per la missione della Chiesa: “la famiglia, via della Chiesa”.

L’ambito di interesse non è soltanto la preparazione al matrimonio, come è stato per decenni, ma l’accompagnamento in tutto l’arco della vita affettiva e dell’esperienza familiare. Si delineano così vari ambiti di azione della pastorale familiare:

  • Educazione degli adolescenti e dei giovani all’amore
  • Preparazione dei fidanzati al matrimonio e alla famiglia
  • Celebrazione del matrimonio
  • Accompagnamento dei giovani sposi e dei genitori
  • Attenzione particolare alle famiglie in difficoltà di relazione e alle situazioni “irregolari”
  • Spiritualità coniugale e familiare
  • Formazione degli operatori di pastorale familiare

Dal momento che “La pastorale familiare, in modo organico e sistematico, deve assumere un ruolo sempre più centrale in tutta l’azione pastorale della Chiesa…La famiglia è di sua natura il luogo unificante oggettivo di tutta l’azione pastorale” (Direttorio di pastorale familiare per la Chiesa in Italia, n. 97), lo sforzo costante dell’Ufficio è di realizzare tutte le iniziative cercando o accettando collaborazioni con gli altri Uffici pastorali e con altre realtà che si occupano della famiglia: Forum delle associazioni familiari, Consultori, Centri per la regolazione naturale della fertilità, Centri di aiuto alla vita, Associazioni.

 

Ambiti

  • Educazione degli adolescenti e dei giovani all’amore
  • Preparazione al matrimonio
  • Celebrazione del matrimonio
  • Accompagnamento dei giovani sposi e dei genitori
  • Spiritualità coniugale e familiare accompagnamento delle famiglie in difficoltà di relazione e in situazione “irregolari”
  • Formazione degli operatori di pastorale familiare